CHI SIAMO

Alla luce della grave situazione che tutto il mondo sta vivendo, le Associazioni Donne di qua e di là e Scanderbeg, con il supporto e la collaborazione del Forum Interreligioso di Parma e del Gruppo Nazionale di Lavoro per la “Stanza del Silenzio e/odei Culti”

Hanno avviato il progetto “Oltre l’Emergenza”, sportello informativo-orientativo che opera in un’ottica multiculturale, multireligiosa o laica e che si propone come obbiettivo di diminuire il disorientamento delle persone fornendo informazioni adeguate, tradotte nelle diverse lingue, sulle possibilità legate alla gestione del ricovero o del fine vita in questo contesto di emergenza che ha stravolto le normali prassi già caricate di criticità circa la possibilità di rispettare le proprie tradizioni e i propri rituali. Il progetto intende arginare la situazione di angoscia e di timore, supportando le persone che stanno soffrendo e hanno paura, per se stesse e per i propri cari, in solitudine. Attraverso le nostre associazioni si renderà possibile il coinvolgimento delle comunità delle diaspore, intese come contesto di prossimità culturale ed affettivo, implementa, oltre che il senso di appartenenza alla cittadinanza

La nostra proposta apre a specifica una presa a carico di persone appartenenti alle diverse comunità religiose o di immigrati della città di Parma, persone straniere dei circuiti di accoglienza, gruppi formali e informali legati a variegate tradizioni culturali e religiose che si ritrovano in uno stato di confusione e impotenza.

Lo sportello offre un servizio di pubblica utilità, gestito da professionisti nelle relazioni d’aiuto, e mediatori culturali e che opera nel rispetto e nella valorizzazione della diversità culturale e religiosa